Inbred Knucklehead

Cosa può venir fuori mescolando pazzia californiana, irriverenza svedese e una sana e buona dose di romanità più non si sa quante altre influenze e generi combinati sapientemente (?).
Inbred Knucklehead: ecco il risultato! Mike californiano, Kristian svedese, Dario italiano di origini egiziane, Marco romano ma aperto al mondo.

Inbred Knucklehead è un mix di pura energia a cui si aggiunge un’ abbondante dose di sprezzante ironia e geniale irriverenza. La band ha trovato un unico linguaggio comprensibile ai molti fans che di concerto in concerto si moltiplicano. Hanno fatto del palco il loro vocabolario riuscendo a riunire per i loro concerti un pubblico di orecchi internazionali.
Gli Inbred non hanno confini e la loro musica non poteva essere da meno, non sono un prodotto preconfezionato ma un concentrato di follia travolgente. La loro la musica si ascolta e, soprattutto, si balla al grido di “Inbreeed”. 

Gli Inbred Knucklehead si divertono e dal 2008, hanno all’attivo un buon numero di concerti che comprende un tour in Inghilterra e un disco omonimo autoprodotto.
Nel 2010 l’incontro con MArteLive dove raggiungono la finale nazionale aggiudicandosi il “Premio Speciale MArteLabel” grazie al quale produrranno il loro primo album ufficiale con usicta prevista nel 2011.